Il sito italiano di fotografia ferroviaria----

 

di Stefano Paolini-----

Questo mese ...
   Online SETTEMBRE
Archivio immagini
   40.000 foto, divise per tema
OLDIES: foto d'epoca
   Indice per autore e mezzo
Wallpapers
   Per il tuo desktop!
Forum On Rail!
   Topics e oltre 50.000 foto
Photorail su Facebook
   Immagini e discussioni su FB
Photorail su Flickr
   Una selezione di fotografie
Agenda Treni Storici
   Date e orari dei treni speciali!
Rotabili parco storico
   La situazione aggiornata
Rotabili ferrovie private
   IF, private e tranvie
Photorail GEO
   Guida ai punti fotografici
Articoli mensili
   2001-2008: storia e foto
Motore di Ricerca
   Cerca le tue loco preferite!
Links
   Siti di foto da tutto il mondo

In una ventosa giornata di Aprile, lungo la Novara-Mortara, un complesso di "biciclette" viaggia fra risaie increspate. Le elettromotrici dette anche "varesine" nascono nel 1931 come E.10 (sola 1^ classe) ed E.60 (1^ e 3^ classe), equipaggiate appositamente per la linea a terza rotaia a 650V che da Milano arriva a Varese e Porto Ceresio, dove il traffico pendolare sta conoscendo i suoi primi picchi. Con l'abbandono del sistema a terza rotaia in favore della catenaria e dei 3.000V, tutte le elettromotrici vengono ricostruite fra il 1949 e il 1951, mentre più tardi, a causa del sempre crescente traffico sulla città milanese, vengono trasformati in elettromotrici anche 10 rimorchi che fra il 1954 e il 1960 aumentarono il parco di quelle che divennero le E.623 FS. Il numero complessivo di rotabili - 80 fra motrici e rimorchi - non era ancora sufficiente, facendo optare le FS per la trasformazione in carrozze attrezzate di 101 "Corbellini". Queste furono usate per formare dei complessi quasi bloccati di 4 pezzi che venivano accoppiati per un totale di 8 carrozze sui treni più pesanti della mattina e della sera, che fra Varese, Busto, Gallarate, Legnano e Rho muovevano decine di migliaia di lavoratori ogni giorno. Con questi mezzi anteguerra, per nulla confortevoli ma affidabili come pochi, fu governato il fenomeno del pendolarismo su rotaia, nato proprio intorno a Milano. A partire dagli anni '80 - 50 anni dopo la loro costruzione - le E.623 vennero dirottate su relazioni più tranquille, con turni che toccavano Alessandria, Piacenza, Novara e Domodossola, fino all'accantonamento delle ultime due unità avvenuto nel 1990. Foto Roberto Cocchi. 

Pubblicità-------------Collaborazioni------------Contatti----------