L'ultimo baluardo

Sin dai tempi del vapore, il tempio per eccellenza era il deposito di Alessandria. Era lý che potevi trovare l'ambiente giusto, con gesti e consuetudini che in altre parti del paese erano ormai dimenticate: i piatti dei respingenti lucidi, la pulizia ossessiva della "propria" macchina, etc. Da che sono finite le gesta dei mitici musi neri, questo deposito Ŕ sempre stato il bastione al presidio di tante linee locali della bassa padana e del monferrato, nonchŔ punto di forza per i servizi sulla Torino-Genova. Ed Ŕ su queste tratte che si sono succeduti negli ultimi anni automotrici e locomotori dei gruppi pi¨ antiquati che venivano progressivamente accentrati dai diversi depositi della rete per venire a svernare in attesa dell'accantonamento e della fine.

L'ultimo baluardo della "vecchia trazione", il luogo dove andare a scattare ed immortalare a colpo sicuro mezzi che altrove sono giÓ un ricordo. Siamo nel 2001 e questa sorte Ŕ ora vissuta dalle E.424 e dalle ALe.540/840. Molto prima di loro qui si erano arroccate le ultime loco trifase che, anche dopo il 1976 - anno di conversione dell'ultima linea Alessandria-Acqui Terme - resistevano alle intemperie in lunghe file di macchine accantonate. Sebbene assegnate ad altri impianti vicini, sulle linee gravitanti intorno a questo deposito resistevano le ALn.990 e le ALn.773, sparite da questi lidi negli anni '80 e '90. I servizi sulle brevi tratte di Tortona erano invece in carico alle ocarine che, assegnate al DL di Novi S.Bovo, hanno chiuso qui i loro ultimi servizi sulla Novi-Tortona, Alessandria-Ovada, Alessandria-Acqui. Sono poi arrivate in loro sostituzione le ALe.840, portate qui da Messina, Pisa e Livorno, Bolzano.

Sebbene 2 unitÓ siano ancora atte fuori turno in quest'ultimo deposito, Ŕ ad Alessandria che altre 2 unitÓ resistono in turno regolare. Questo prevede la copertura di tutte le corse fra Tortona e Arquata, Tortona e Novi e Voghera. Ora che a Bologna restano solo 2 macchine del gruppo ALe.540, utilizzate molto sporadicamente, la possibilitÓ di vederne diversi esemplari in viaggio Ŕ proprio data da questi servizi. Il turno ALe Ŕ ora promiscuo fra 540 e 840 e impegna macchine di diverse serie, comprese le ultime 2 unitÓ di 3^ serie - quelle somiglianti alle ALe.601 - anche se lo stato di salute di queste elettromotrici non Ŕ dei migliori. Fra queste 2 Ale c'Ŕ tra l'altro l'ultima in livrea originale e l'ultima delle giÓ poche con livrea semplificata negli anni '80. Bisogna dire che, nonostante sia ancora semplice fotografare questi mezzi in servizio, anche qui bisogna fare i conti con i soliti writers parassiti che recentissimamente hanno rovinato l'ALe.840.067 - ancora con i finestrini originali - e l'ALe.540.028 con la sua bellissima livrea.

Altro gruppo che sta vivendo gli ultimi periodi Ŕ quello delle piccole E.424, concentrate qui con lo spostamento anche delle ultime 5 unitÓ rimaste nel DL di Cosenza. L'effettivo attuale ammonta a 13 unitÓ, ancora impegnate in servizi locali anche di un certo respiro; composizioni di loco + carrozze della Divisione Regionale disimpegnano treni sulle seguenti linee: Alessandria-Acqui Terme, Piacenza-Voghera-Tortona-Alessandria, Fossano-Savona e Milano P.ta Genova-Mortara-Alessandria, nonchŔ sulle linee facenti capo a Novara: Novara-Oleggio-Luino, Novara-Arona, Novara-Mortara. In alcuni casi - treni nn░ 20384 Piacenza-Voghera e 10356 Novara-Oleggio - anche oggi si possono osservare doppie trazioni di queste macchine, nonostante le prime intrusioni nel turno delle loco E.636.

Cessati i servizi di queste unitÓ, quali saranno i prossimi mezzi ad attendere la loro fine nel Deposito di Alessandria? Subito saranno le ALn.668.1500 che viaggiano sulle linee del pavese e del monferrato, poi forse le E.636 - sparse per˛ ancora in moltissimi DL in tutt'Italia. In previsione della cessazione di servizi su rotaia dei locali fra Tortona e Arquata/Novi, non Ŕ chiaro quali altre ALe possano essere convogliate qui, visto che le ultime elettromotrici a "cassa singola" sono le ALe.601, ora impegnate in altri servizi. E ora alcune immagini :